venerdì 9 novembre 2007
VELENI:

FERMIAMO LA VERGOGNA...

La nostra amica Isabel Green ci ha chiesto aiuto per la brutta situazione in cui si trova la sua citta': Casale Monferrato. Non lo sapevo, ma risulta che e' la citta' con piu' morti causate dal mesotelioma pleurico, un tumore ai polmoni; quello che spaventa pero' e' che la causa e' l' amianto, presente ancora in grandi quantita' nel paese.

E' un veleno che non da' i suoi effetti subito, ma ti mangia prima dentro e poi si propone quando ormai il danno e' fatto. E' una vergogna che ancora oggi si parli di amianto, dicono che e' stato eliminato tutto, invece in tutta Italia e' presente in strutture pubbliche, in case, siamo seduti su una bomba, che spesso provano a farci credere sia cemento! Dalle mie parti c'e' la Breda, non so' quante morti ci sono state dovute all' amianto, ma molti ex operai sono morti dopo essersi avvelenati il corpo per anni. I familiari lottano da anni, ma senza risultati concreti, solo parole!

Divulghiamo questo video, e FERMIAMO LA VERGOGNA!!!!

 
posted by piccolè at 06:17 | Permalink |


12 Comments:


At 9 novembre 2007 07:50, Anonymous Tomas

Sono in ritardo con questa importante iniziativa !
Entro domenica rimedio !!!

 

At 9 novembre 2007 08:09, Blogger Davide

Brava, ottima iniziativa.
Pubblicherò quanto prima questo video.

 

At 9 novembre 2007 08:45, Blogger MARGY

spero che servi qualcosa divulgare questo video da nord a sud!...lo spero per quelle povere persone!

ora però mi rivolgo a te: come stai?

 

At 9 novembre 2007 09:41, Blogger enzorasi

Io il video vorrei pubblicarlo ma non mi riesce di scaricarlo.
Ci riproverò. Un abbraccio...particolare.

 

At 9 novembre 2007 10:14, Blogger chit

E purtroppo quanti altri posti in ogni angolo d'Italia così... :-?

 

At 9 novembre 2007 13:07, Anonymous Roberta

giusto oggi parlavamo di un'amica di una collega che a 36 anni ha il cancro al colon (purtroppo a stadio molto avanzato), e parlavamo di come ormai qualsiasi cosa che respiriamo, mangiamo, eccetera siano "contaminate". Non voglio fare terrorismo psicologico, ne' cerco di pensarci piu' di tanto, perche'senno' mi viene l'angoscia, ma purtroppo questa e' la realta'. Si cerca sempre di spendere meno ma di usare qualita' piu' scadenti. E questo dovrebbe essere impedito per legge. Nella mia casa, prima di comprarla, c'era un pavimento ricoperto di asbestos, che abbiamo fatto immediatamente togliere. Pero' poi ci chiediamo, e se gli effetti si protraggono a lungo?
Ieri mi sono stupita, quando sono andata a comprare un filetto di salmone, a vedere la scritta che ci mettono il colorante! allora ho preso una cosa che costava di piu' ma che il colorante non ce l'aveva.

 

At 9 novembre 2007 13:28, Blogger piccolè

xtomas: rimedia e pentiti!
xdavide: bravo Davide, facciamoci sentire.
xmargy: lo spero anche io!Va un po' meglio, ma e' presto ancora, ti ringrazio.
xenzorasi: copia e incolla da me, un abbraccio anche a te.
xchit: vero, siamo pieni!
xroberta: fidati se ti dico che i coloranti sono dappertutto, lavoro nel settore alimentare e a volte e' meglio non sapere cosa mangiamo! La prudenza non e' mai troppa.

 

At 9 novembre 2007 14:18, Blogger Isabel Green

grazie a tutti!

 

At 9 novembre 2007 14:24, Blogger Isabel Green

grazie mille ;)

 

At 10 novembre 2007 07:05, Blogger kabalino

L'unica speranza che abbiamo è di assuefarci ai veleni, perchè qui nessuno fa passi indietro per salvare quel poco di salvabile che è rimasto. Sembra assurdo ma l'uomo è più assurdo dell'assurdo...

piccolè, un abbraccio

 

At 11 novembre 2007 03:39, Blogger Prescia

quoto le parole di kabalino.....purtroppo ci si abitua a tutto....prima o poi diventeremo come i pesci di springfield...con tre occhi!!!!!!sob..... :(

 

At 26 novembre 2007 09:47, Anonymous fabione

L'amianto è un grave problema,addirittura a Casale si sono ammalate anche le mogli degli operai della eternit solo lavandogli la roba da lavoro.
Comunque è un problema che riguarda tutta l'Italia perchè in giro è pieno di tetti in eternit che non smantellano per gli alti costi.. a presto Fabione